Premio di Ricerca

"Valeria Silvia Mellace" 2019

Il bando

Associazione Culturale DAT

Premio di ricerca

 

VALERIA SILVIA MELLACE

 

 

 

L’associazione culturale “DAT” bandisce un concorso per l’assegnazione di n. 1 premio di ricerca promosso da Ivo e Vittoria Mellace e da Maurizio Vitale in memoria di Valeria Silvia Mellace. Il premio si propone di favorire il perfezionamento della formazione professionale di giovani studiosi nel campo dell’archeologia e di incoraggiare ricerche su tematiche vicine agli interessi di studio di Valeria Silvia Mellace, seguendo percorsi di approfondimento che ripercorrano la medesima serietà e passione.

 

Gli ambiti di ricerca previsti sono l'epigrafia, la topografia di Roma e dell'Italia antica (anche con approcci multidisciplinari che prevedano l'utilizzo di analisi proprie della geo-archeologia), la museologia.

Requisiti

I candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti alla data di scadenza del presente bando:

  • diploma di laurea, di cui all’ordinamento preesistente al DM del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica 3 novembre 1999, n. 509, in Lettere, Storia indirizzo antico, Conservazione dei Beni Culturali, Storia e conservazione dei beni culturali

oppure

  • laurea specialistica, di cui all’ordinamento introdotto dal DM del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica 3 novembre 1999, n. 509, in una delle seguenti classi, di cui al DM del Ministero dell’Università e della Ricerca Scientifica e Tecnologica 28 Novembre 2000, 2/S – 17/S – 18/S – 93/S – 96/S – 97/S;

oppure

  • eventuali altri titoli dichiarati equipollenti;

  • conseguimento del diploma di laurea, della laurea specialistica o altro titolo equipollente non oltre i quattro anni precedenti alla data di scadenza del presente bando.

 

Presentazione della domanda

La domanda d’ammissione dovrà pervenire, per mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno, alla Segreteria Premio di Ricerca “Valeria Silvia Mellace”  c/o Associazione Culturale DAT, via Conca d'Oro 285 – 00141 Roma, entro e non oltre la data del 16 DICEMBRE 2019. Ogni domanda dovrà essere accompagnata da:

  1. relazione che indichi un dettagliato programma di ricerca e una valutazione dei tempi di sviluppo del lavoro annuale;

 

  1. curriculum vitae, contenente indirizzo, recapito telefonico ed e-mail;

 

  1. certificato di laurea, corredato dall'elenco degli esami sostenuti con relative votazioni;

 

  1. copia della tesi di laurea corredata da ogni titolo che ad avviso del/della richiedente possa servire a comprovare la sua qualificazione in relazione al bando;

 

  1. elenco e copia delle eventuali pubblicazioni e relazioni tecniche;

 

  1. dichiarazione di autorizzazione al trattamento dei dati personali, secondo l’informativa resa, a norma dell’art. 13 DLgs. n. 196/2003, sul sito web dell'associazione culturale DAT (http://associazionedat.wix.com/associazionedat).

Tutti i documenti di cui ai punti a, b, c, d, e, f sono da consegnare esclusivamente su supporto informatico (CD e/o DVD chiuso)

 

Commissione Giudicatrice

Il premio di ricerca verrà conferito, con giudizio inappellabile, da una Commissione composta da professori universitari, competenti negli indirizzi scientifici del presente bando. La Commissione si riserva la possibilità di convocare i candidati per un colloquio.

 

Vincitore/Vincitrice

La decisione della Commissione verrà comunicata al vincitore entro il 15 GENNAIO 2020. Entro 10 giorni dalla comunicazione dell’assegnazione, il vincitore/la vincitrice dovrà comunicare alla Segreteria, pena decadenza, la formale accettazione del premio. In caso di mancata accettazione formale o di successiva rinuncia formale del premio da parte del vincitore/vincitrice, il premio di ricerca verrà assegnato al successivo candidato idoneo nella graduatoria. La commissione si riserva di modificare la data della comunicazione al vincitore.

Il/la vincitore/vincitrice del Premio sarà tenuto, entro un anno dalla formale accettazione del premio, a consegnare i risultati della sua ricerca esclusivamente su supporto informatico (CD e/o DVD chiuso tramite raccomandata A/R) e a presentare la suddetta ricerca durante un incontro organizzato a Roma dall’Associazione Culturale DAT nel corso del 2020; la data esatta verrà comunicata con congruo anticipo al/alla vincitore/vincitrice.

 

Modalità di liquidazione

Il Premio di Ricerca, dell’ammontare complessivo di Euro 2.000,00, verrà corrisposto in due rate, la prima delle quali dopo tre mesi dalla data della formale accettazione, e la seconda entro un mese dalla presentazione della relazione finale sulla ricerca svolta. La consegna della relazione finale è prevista entro un anno dalla formale accettazione del premio.

 

Rinuncia

Qualora il/la vincitore/vincitrice faccia formale rinuncia al premio prima che venga liquidata la prima rata, il premio verrà automaticamente riassegnato al successivo candidato idoneo nella graduatoria. La rinuncia formale al premio dovrà essere comunicata all’Associazione Culturale DAT tramite raccomandata A/R.

Qualora il/la vincitore/vincitrice faccia formale rinuncia al premio dopo che la prima rata sia già stata liquidata, il premio non verrà riassegnato. La rinuncia formale al premio dovrà essere comunicata all’Associazione Culturale DAT tramite raccomandata A/R e comporterà la immediata restituzione, tramite bonifico bancario, della rata già liquidata.

 

Sanzioni

Il godimento del presente Premio di Ricerca è incompatibile con altre borse di studio aventi per oggetto lo stesso progetto di ricerca.

Il premio di ricerca sarà revocato, con obbligo di restituzione dell’importo già liquidato, nei seguenti casi:

  • In presenza di dichiarazioni non veritiere e/o di atti falsi o contraffatti, salva l’applicazione delle norme penali per i fatti costituenti reato;

  • mancata presentazione da parte del vincitore/della vincitrice della documentazione comprovante il lavoro di ricerca–studio effettuato e corrispondente al progetto per il quale il premio è stata assegnato.

 

 

Roma, 18 ottobre 2019